copertina-ti-racconto-altre-storie

Ti racconto altre storie
di Gabriella Bertino

Ada, Marinella e le altre sono donne di oggi, donne che vivono diverse esperienze di solitudine, con coraggio e spesso ironia. Particolari sfaccettature dell’animo femminile emergono dai racconti, sullo sfondo di una Torino elegante e distratta, sempre in bilico tra la sua immagine industriale e la sua anima vagamente francese. Si accavallano sentimenti contrastanti, paure e fragilità, voglia di riscatto e capacità di vivere sempre e comunque: Ada con il suo uomo che non c’è, Viviana con un marito che c’è troppo, Alice che l’uomo...

CONTINUA A LEGGERE...

copertina-tra-di-noi-il-mare

Tra di noi, il mare
di Arianna e Selena Mannella

“Chissà da quanti venti si sono fatti accarezzare i tuoi capelli, legati stretti con dei fermagli come si usava una volta. Era solo per colpa di quei fili d’argento che s’intravedevano nella tua folta chioma, che sentivo il tempo tiranno, ladro indomabile di questo bene prezioso che è la vita. Mamma, quel giorno quando ci incontrammo ti domandai se eri felice, tu con gli occhi lucidi mi rispondesti che la felicità è fatta di piccoli momenti e quel momento, era proprio uno di quelli”. La voce narrante intrattiene un dialogo intimo...

CONTINUA A LEGGERE...

copertina-tra-un-viaggio-e-laltro

Tra un viaggio e l'altro
di Oriella Noviello

Dieci racconti brevi di storie di vita vissuta !? Dall' inedita mano di Oriella Novello nasce "Tra un viaggio e l'altro", dieci racconti impregnati di forti emozioni che cercano di travolgere l'animo di chi lo legge. ... Quel dolore reale, che si presenta con lo scorrere del mio sangue... lo guardo scivolare lungo il mio braccio e in quelli istante mi fa capire che sono ancora viva, che il mio cuore continua a battere. Storie "vive", che riportano alla memoria sentimenti provati... Amore, niente altro che dolce poesia, qu...

CONTINUA A LEGGERE...

copertina-racconti-in-outlet

Racconti in outlet
di Maria Bolignano

Tarquinio junior, macellaio prestante del quartiere di Bacoli, scambia il fantasma della nonna, Gioconda Esposito, con quello della Sibilla Cumana. Silvana, donna piacente e fascinosa, si ritrova bloccata, in pieno ferragosto, in un ascensore del desolato centro direzionale. Dora, una donna qualsiasi, una settimana sì ed un’altra no, finge di suicidarsi per conquistare l’anima gemella. Anna, donna trentacinquenne, che vive ancora con i suoi, scrive ad una rubrica rosa per chiedere consiglio su come uscire dall’odiata categoria di zite...

CONTINUA A LEGGERE...