logo-sport

L’oro di Napoli

di Angelo Luongo

Numero 202 - Settembre 2019

Un’estate all’insegna di successi quella del “Settebello”, la squadra di Pallanuoto che ha conquistato il primo posto sul podio a livello internazionale


albatros-loro-di-napoli

I successi del Settebello iniziano con la XXX Summer Universiade Napoli 2019, dove gli atleti di una squadra che si è sempre distinta per i suoi successi sportivi, ha conquistato il suo primo oro estivo, ultima delle 220 medaglie d’oro assegnate ai Giochi di Napoli assegnate all’Italia. Un’Italia della pallanuoto maschile che alla piscina Scandone, alla presenza di 4mila spettatori, batte l’USA per 18 a 7 suggellando un torneo perfetto ed un’edizione delle Universiadi che entra di diritto nella Hall of Fame dello sport italiano grazie al record di medaglie (44) ottenuto. Il nostro tricolore, grazie a questa vittoria, è l’ultima bandiera a sventolare sul pennone della 30^ Summer Universiade Napoli 2019. La squadra di Angelini, sotto lo sguardo soddisfatto del Presidente della FIN Barelli e del Commissario Straordinario di Napoli 2019 Gianluca Basile, regala gol e spettacolo andando a segno a ripetizione con Cannella, Guidi, Alesiani, Panerai, Novara (2) e Campopiano (2), ribattezzati gli atleti dell’oro. -taglio- Ma i successi del “Settebello” non si fermano in un’estate davvero strabiliante di successi, perché un altro oro li attende ai Mondiali di nuoto 2019 a Gwangju nella Corea del Sud. Mondiali di nuoto che hanno regalato a tutti gli italiani grandissime soddisfazioni. Tantissime, infatti, sono state le medaglie d’oro, assegnate agli atleti italiani, tra cui il grande “Settebello”, che porta a casa la vittoria finale e la medaglia d’oro, battendo questa volta la Spagna, con un punteggio di 10 a 5. La squadra italiana è stata la protagonista assoluta del match. La difesa non ha lasciato spazio alla squadra avversaria per segnare e l’attacco ha messo a segno i punti importanti per la vittoria finale. Un Italia quella del nuoto nei Mondiali 2019 che si è distinta in tutte le discipline in acqua. Due erano gli obbiettivi: vincere e infrangere record, tutti e due sono stati pienamente raggiunti dagli atleti italiani. Vincere non è facile, ma quando la vittoria arriva le emozioni sono uniche e irripetibili per questo è giusto lottare fino alla fine per cercare di salire sul quel podio. Il Settebello, -taglio2- soprannome della nazionale di pallanuoto maschile dell’Italia, ha vinto, in almeno un’occasione, quattro dei cinque titoli internazionali più importanti: Olimpiadi (1948, 1960, 1992), Mondiali (1978, 1994, 2011, 2019), Europei (1947, 1993, 1995) e Coppa del Mondo (1993). Il soprannome di Settebello fu lanciato per la prima volta nel lontano 1948 alle Olimpiadi di Londra dal famoso radiocronista Nicolò Carosio, per scherzare sul fatto che i giocatori della squadra (Rari Nantes Napoli) passavano il tempo durante le lunghe trasferte giocando a scopa. A Gwangju, altrettanto in evidenza le formazioni della pallanuoto femminile, dove la RN Bologna, costruendo due formazioni con le migliori giocatrici che si erano messe in evidenza ai recenti Campionati Italiani di Ostia, ha conquistato i titoli mondiali della categoria 40+ e 30+. Siamo certi che il nuoto italiano e la Pallanuoto in particolare continuerà a dare grandi soddisfazioni all’Italia in “vasca”, con il “Settebello” al primo posto, sempre.





Booking.com

Booking.com