logo-Cultura

Le parole dell’anima

di Luca Guerrasio

Numero 204 - Novembre 2019

Presentata con successo ad Angri l’opera poetica di Pina Mozzillo


albatros-le-parole-dell-anima

Tra gli eventi letterari promossi da Albatros Edizioni in Autunno, l’incontro di presentazione dell’opera poetica “Il Mondo di Noël” dell’autrice Pina Mozzillo, nella sala conferenze del “Centro di Aggregazione Civica Terra” di Angri in provincia di Salerno, è da considerarsi il più emozionante sia per gli interventi dei relatori sia per la partecipazione emozionata del numeroso pubblico. -taglio-A dare inizio all’evento la Presidente di Albatros Edizioni, Lucia de Cristofaro, poetessa e scrittrice a sua volta, nonché direttore della nostra rivista, che non ha voluto far mancare il suo contributo alla presentazione di un’opera poetica di grande spessore. “Le liriche di Pina Mozzillo ci immergono in un mondo reale popolato da tante personalità, viste dagli occhi delicati, attenti ed entusiasti della vita della poetessa Mozzillo. Non mancano, poi, i riferimenti e le riflessioni alla vita che ci scorre intorno, coinvolgendoci nel dolore e nella gioia in un unicum emozionale che si apre alla poesia.” – afferma la Presidente de Cristofaro. La professoressa Antonella Scarpato, poi, traccia il percorso fatto dalla poetessa, che con i suoi versi ha saputo tratteggiare un’umanità in continuo movimento evoluzionistico. La dott.ssa Antonella Toscano, psicologa, infine, nel suo intenso intervento esamina i versi della nostra poetessa da un punto di vista della mente e della sua grande capacità di elaborare gli eventi della vita e così spiega: “ La polisemica, gioca con le parole, esprime emozioni, comunica memorie, fantasie, desideri. La poesia nasce da un'esperienza, illuminazione o vissuto nostro diretto, anche una minima cosa purché sia soggettiva, ma-taglio2- comunque condivisibile. Pensate che certe intuizioni poetiche furono ammirate perfino da Freud, che scrisse un saggio sull'argomento. Potrebbe anche educare la mente ad una migliore comprensione di ciò che ci circonda.” A concludere la bellissima serata, intervallata dalla lettura di alcune poesie, l’autrice che ritrovandosi nelle parole espresse per la sua poetica e la sua sensibilità dichiara: “La metrica non è indispensabili per me, ma è chiaro che ogni lirica deve avere un suo ritmo. Lavoro molto sulle rime alla ricerca di una vera originalità, provando attraverso suoni e significati a manifestare un mio personale linguaggio poetico. Mi piacciono le rime giocose, ma anche espressione di sentimenti, che raccontino condivise situazioni di vita. Il senso può nascere da un incontro, una sensazione, un pensiero, dove però deve prevalere la suggestione del ‘suono’ e dell’armonia, come nella vita di ognuno di noi.” A ringraziare gli intervenuti oltre l’autrice, anche la già Assessore alle politiche sociali del comune di Angri, Maria D’Aniello, promotrice del “Centro di Aggregazione Civica Terra”, diventato vero punto di riferimento culturale per l’Agro Nocerino Sarnese.





Booking.com

Booking.com