albatros-biografie

La pietà di Jago

Maria Pia Cappello

Jago spiritualizza il dolore in movimento, La sua arte trasmette infinite suggestioni e interpretazioni, con lo stile che svela ciò che l'anima grida. Forte è il suo urlo, cosi forte che diventa sospensione del tempo, un attimo immobile, un ricardo, talvolta doloroso, di antiche ere, L'angoscia, lo smarrimento, la tragedia, la rassegnazione, la disperazione, la crudeltà, la solitudine, il patimento e la paura dell'età contemporanea: le sue opere raccontano tuto questo, traducendo sentimenti vecchi e nuovi, Gli occhi sono serrati dinanzi alla modernità e alle sue laceranti immagini che recano tormento all'uomo e alla sua dignità.


COMPRA ADESSO