logo-coverstory

I Lunatici

Storie nella notte

di Tommaso Martinelli

Numero 217 - Febbraio 2021

albatros-i-lunatici

A tarda ora su Radio2 Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio intrattengono il loro pubblico con ospiti d'eccezione che raccontano momenti importanti delle loro carriere e ricordi tratti dalla propria vita privata. Un intrattenimento avvincente, unico e attuale...


Dal lunedì al venerdì tengono compagnia al numeroso popolo della notte con il loro programma, in onda su Rai Radio 2: sono Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, i conduttori de “I Lunatici”. Oltre a parlare di temi di attualità, il programma - vincitore nel 2019 del prestigioso “Premio internazionale dell’informazione Biagio Agnes” - -taglio-è arricchito dai racconti delle tante persone che ogni notte raccontano storie di vita quotidiana e dagli interventi telefonici di numerosi personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura, dello sport e della politica. Da Maurizio Costanzo, che ha raccontato i suoi ricordi legati ai Natali da bambino, a Eros Ramazzotti, che ha rivelato il suo grande amore per gli animali, passando per il maestro Giovanni Allevi, protagonista della docuserie ‘Allevi in the jungle’ su RaiPlay, ospite d’onore della notte di Capodanno. Durante il lockdown, e anche nel corso delle feste natalizie, I Lunatici hanno mostrato al nostro Paese che gli italiani tengono duro dentro casa, certi che i sacrifici che stanno facendo porteranno a un miglioramento della situazione. "I Lunatici" è diventato in poco tempo un punto di riferimento per il popolo della notte: quali sono, secondo voi, gli ingredienti del successo della vostra trasmissione? “Sicuramente la nostra complicità. Inoltre l'immediatezza della trasmissione, con i racconti che ogni notte dedichiamo ai grandi personaggi del nostro tempo, l'almanacco musicale che appassiona i nostri ascoltatori, tante notizie curiose e telefonate in cui non c'è mai nulla di preparato visto che chi chiama è libero di parlare più o meno di qualsiasi cosa. Gli ascoltatori sono i veri protagonisti del nostro programma. Di certo c’è che non abbiamo davvero paura di aprirci alla gente.” Dal vostro “osservatorio notturno”, come vedete gli italiani che stanno vivendo l’emergenza Coronavirus? “Li vediamo esausti ma ancora con la speranza di poter tornare ad una vita normale. Ci confermano ogni notte un grande rispetto delle regole e lo stesso ce lo ripetono i militari dell'arma dei carabinieri con cui organizziamo collegamenti periodici.” Su quali criteri si è fondato il vostro modo di raccontare la pandemia ai radioascoltatori? “Noi facciamo intrattenimento cercando di informare perché non possiamo far finta di nulla. L’obiettivo è stato quello di trovare un equilibrio tra la necessità di parlare anche di altro e restare su questo argomento perché soprattutto in alcune notti particolarmente dure molti ascoltatori avevano bisogno di essere confortati.” Ogni notte raccogliete tante storie di vita: qual è quella che ricordate con maggiore emozione? “Ultimamente abbiamo fatto fidanzare un ragazzo che ci ascolta dal Giappone con una sua collega giapponese. Una dichiarazione d’amore andata a buon fine con tanto di bacio in diretta. È stato un momento davvero simpatico.” E tra le celebrity che avete intervistato, qual è quella che vi ha incuriosito di più? “La chiacchierata che abbiamo fatto con Checco Zalone fu pazzesca. Anche quella con Alex Zanardi. Indimenticabile Gigi Proietti che ormai era un 'amico' della nostra trasmissione. E nel nostro cuore c'è anche Eros Ramazzotti, sempre gentilissimo. In generale comunque in ogni chiacchierata riusciamo a scoprire qualcosa in più sul nostro interlocutore.” Un personaggio che vorreste avere come ospite? “Papa Francesco e Sergio Mattarella. La battuta del Presidente che in pieno lockdown non poteva andare dal barbiere è indimenticabile.” Una notizia che vi piacerebbe dare in questo 2021 appena iniziato? “La pandemia è finita. Da domani tutto tornerà normale. Un sogno. Che speriamo presto diventi reale.”

ads-publicità


Booking.com

Booking.com