logo-coverstory

Giulia Molino

Ho creduto in un sogno

di Teresa Pugliese

Numero 210 - Maggio 2020

albatros-giulia-molino

Dopo il terzo posto ad “Amici di Maria de Filippi”, la brava e bella cantautrice presenta il suo album d’esordio “Va tutto bene”


Decisa, sicura e brillante: questa è Giulia Molino. Arrivata terza sul podio dell’ultima edizione di Amici, la cantautrice ha mostrato il suo talento e la sua poliedricità, diventando così forse la più amata ed acclamata dai tantissimi spettatori del programma. Seguitissima sui social, Giulia è riuscita a conquistare il cuore di milioni di ragazzi, ed il suo segreto è senza dubbio la sua musica,-taglio- che rispecchia appieno un’anima gentile e votata agli altri. La sua forza nasce da anni di dolore e battaglie che l’hanno resa la donna che è, nel bene e nel male. Giulia, infatti, in passato ha sofferto di anoressia, esperienza che ha raccontato attraverso il brano Nietzsche, contenuto proprio nel suo primo album “Va tutto bene” in uscita il 24 aprile e che in poco tempo su Spotify ha raggiunto più di due milioni di stream. È attualmente in rotazione radiofonica il singolo estratto dall’omonimo album, brano che ha esordito direttamente al primo posto della classifica di iTunes, risultando l’entrata italiana più alta in Viral 50 Italy di Spotify. Quello che oggi manca a Giulia, in un momento così delicato, è soprattutto l’abbraccio di tutte quelle persone che in questi mesi l’hanno accompagnata nell’avventura del programma condotto da Maria de Filippi. E allora in attesa di riprendere gli in-store che la porteranno in giro per tutta l’Italia, la cantante si è confessata a cuore aperto con noi di Albatros Magazine, parlando di musica, emozioni, sogni e soprattutto del suo futuro. “Va tutto bene” è il titolo del tuo primo album, uno slogan emblematico in questo periodo ed un vero e proprio inno alla vita. Essere così positivi è nella tua indole? “Non era nella mia indole ma lo è diventato negli anni. Questo perché mi sono resa conto che spesso dovremmo essere noi stessi a crederci, la forza non possiamo trarla dall’esterno, perché se non siamo positivi ed ottimisti non attraiamo buone energie. Ma tutto ciò l’ho capito col tempo. Quando da un’esperienza negativa me ne trovavo addosso altre mille, lì ho capito che c’era un errore di base che era il mio atteggiamento verso il problema in sé. Secondo me si può diventare ottimisti e positivi, questo è il giusto approccio alla vita.” Questo album nasce da un’esperienza personale molto forte, hai combattuto il mostro dell’anoressia. Cosa ti ha lasciato dentro quest’esperienza? “Sicuramente l’anoressia mi ha lasciato dentro molte consapevolezze. Forse mi ha fatto diventare più forte e più determinata. E questo è un aspetto che ho scoperto a trecentosessanta gradi nella scuola di Amici, perché non credevo di avere tutta questa forza. Oggi sono molto più consapevole del fatto che sono io a dover gestire il mio destino, le mie forze. Anche in questo periodo difficile dove nulla più dipende da noi, avere forza e determinazione per portare avanti un obbiettivo tutti i giorni aiuta tantissimo a non lasciarsi andare, sperando in un domani migliore. Pur essendo stato il periodo peggiore della mia vita mi ha lasciato tanto.” “Amici” è stata un’esperienza unica, ma hai qualche rimpianto? C’è qualcosa che con il senno di poi avresti fatto o non fatto? “Non credo nei rimpianti e non credo nei rimorsi. Sono sempre stata me stessa in ogni occasione e sicuramente mi sono sempre assunta le responsabilità delle mie azioni. Non farei nulla in modo diverso, quello che ho fatto l’ho affatto perché me lo sentivo. Non cambierei nulla, di questo sono sicura.” Con “Amici” hai avuto l’opportunità di far conoscere anche il tuo lato più intimo e privato, e molti oggi ti vedono come un modello. Ti spaventa o ti lusinga questa immagine di te? “Sicuramente mi lusinga. Era il mio obbiettivo farmi conoscere per quello che sono realmente e sono felice di esserci riuscita. Sento una responsabilità grande, questo è vero, ma ne sono felice. Non averi mai pensato di diventare un esempio per i miei coetanei. Io mi sento sempre una briciola, sento di avere tanto da imparare io da loro, oltre che dai grandi artisti e dalla loro umiltà.” A proposito di artisti, molti sono quelli che hanno influenzato positivamente il tuo percorso, e tra questi sicuramente c’è Maria de Filippi. Quanto è importante secondo te oggi la sua figura nel panorama della musica italiana? “Secondo me Maria ha una grande influenza. È lei a determinare il futuro degli artisti che hanno partecipano ad Amici, che è un programma molto seguito. Mi viene da pensare ad Emma, Alessandra Amoroso... Credo che la musica italiana di oggi debba molto a lei.” Parlando di Giulia cantautrice, quali sono stati gli artisti che hanno influenzato il tuo percorso musicale? “Ho sempre ascoltato tanta musica fin da piccola, ma prevalentemente rap. Sono sempre stata molto curiosa, seguendo diversi artisti. Tra i miei preferiti c’erano Ligabue, Fabri Fibra i 99 Posse... Poi con il tempo mi sono appassionata al soul e all’RnB, ho avuto il mio periodo indie (ride), ma l’influenza maggiore l’ho avuta dal rap, l’unica costante in tutti questi anni per me.” Il mondo rap è un po' “maschilista”, ed infatti sono poche le donne che riescono ad emergere. Come mai secondo te? “Io credo che sia da poco tempo che c’è un approccio così forte da parte delle donne verso il mondo urban. Piano piano stiamo cominciando a farci valere. Penso che il pubblico non sia stato abituato ad un ascolto femminile, ma non credo si tratti di maschilismo o di pregiudizio verso le donne. Man mano ci stiamo facendo strada. Apprezzo molto il fatto che negli ultimi anni si stiano inserendo così tante quote rosa in questo stile musicale.” Ti stai preparando ad una nuova fase della tua carriera. Cosa ti aspetti dal futuro? “Vorrei continuare a fare musica e guadagnarmi la fiducia delle persone che mi hanno supportato fin dall’inizio e che spero continueranno ad esserci. Mi auguro presto di ricominciare il percorso lì dove è stato interrotto con in-store e concerti perché non vedo l’ora di rivedere i miei fan e riabbracciarli ad uno ad uno! E spero di continuare a scrivere sempre con la stessa curiosità.”

albatros-giulia-molino-2

“Oggi sono molto più consapevole del fatto che sono io a dover gestire il mio destino. Anche in questo periodo difficile, è fondamentale avere forza e determinazione. Per non lasciarsi andare e sperare in un domani migliore”

ads-publicità


Booking.com

Booking.com