logo-sport

FEDERICA PELLEGRINI

Questione di equilibrio

di Laura Fiore

Numero 198 - Aprile 2019

albatros-federica-pellegrini

La campionessa italiana si racconta in esclusiva sulle pagine di Albatros dopo l’esperienza in tv ed il suo ritorno in vasca


Siamo abituati a vedere Federica Pellegrini in vasca, con cuffia, occhialini e costumi interi, ma da quando è iniziato questo 2019 la Fede nazionale si è presentata al pubblico in una veste completamente nuova. Infatti, la nuotatrice veneta ha preso parte al programma di Sky “Italia’s got Talent” come giudice; accanto a lei la veterana Mara Maionchi, Claudio Bisio e Frank Matano. Questa esperienza in tv ci ha permesso di vedere una donna forte, ma allo stesso tempo che riesce ad emozionarsi davanti alla bellezza dell’arte, Federica ha retto bene anche dal punto di vista della comicità, sempre con la battuta pronta ha tenuto testa al duo Bisio-Matano, che si sa danno del filo da torcere a chiunque. Federica, però, dopo la fine dello show è tornata subito in vasca, perché proprio come dichiara in questa intervista, ora il nuoto sarà di nuovo in prima piano, anche in vista delle Olimpiadi di Tokyo previste per l’estate 2020.

Quest’anno ti abbiamo vista in tv tra i giudici dello show di Sky “Italia’s got Talent”, che tipo di esperienza è stata?

“Prima di risponder alla domanda, voglio sottolineare che mi sono sentita di accettare questa proposta poiché a livello sportivo sapevo che questo sarebbe stato un anno meno intenso, e che quindi mi permetteva di dedicarmi anche ad altro. Italia’s got Talent è capitato nel momento migliore e poi l’idea di prendere parte a questo programma mi ha sempre affascinata parecchio, anche quando ero solo una spettatrice. È stata la mia prima esperienza in tv, e mi è servita anche per tastare un po’ il terreno per capire se mi può piacere un domani dedicarmi a qualcosa del genere, ma in generale lo show mi è servito per fare una nuova esperienza e per staccare un po’ la spina dalla quotidianità. Italia’s got Talent è un programma ricco di emozioni e si prova un’adrenalina pazzesca; certo è un qualcosa di completamente diverso dallo sport: una finale olimpica non si può certo paragonare ad uno show televisivo, però è stato davvero bello. In ogni caso, io sono prima di tutto un’atleta quindi per il momento la televisione resterà una parentesi solitaria, e va bene così.”

Com’era il clima tra voi giudici?

“Beh, i miei colleghi sono stati fantastici, ci siamo divertiti tanto sia in onda che dietro le quinte, mi hanno messo subito a mio agio e mi hanno aiutata ad entrare nei meccanismi televisivi. Devo dire che però non mi aspettavo fosse così complicato giudicare; sai da casa sembrava tutto abbastanza semplice, invece quando ti ritrovi dal vivo davanti a persone che ti raccontano la loro storia, le loro motivazioni, fa un certo effetto.”-taglio-

La tua bravura in acqua è indiscussa e l’hai dimostrato nel corso del tempo, grazie anche alle tante medaglie che hai vinto. Hai, però, un altro talento nascosto?

“Talento forse è un po’ esagerato, posso dire di avere altre passioni. Per esempio, mi piacciono molto la danza ed il canto; purtroppo riesco a muovervi senza sembrare un tronco, ma sono stonata come una campana! – ride ndr.”

Passiamo al nuoto, la scorsa settimana nei 100 stile libero, hai ottenuto il nuovo primato italiano di 52″10...

“Sì, sono contenta, non mi aspettavo di fare questo tempo. Ho fatto degli anni a mezzo servizio ma erano voluti, se avessi dovuto continuare così avrei sicuramente smesso quindi ho deciso di andare avanti perché mi piace ancora allenarmi e spero e penso che i risultati possano essere buoni. Mi sento bene, la condizione è ottima, forse con qualche giorno di ritardo. La febbre che ho avuto poco prima degli Assoluti, probabilmente, ha portato ad ottenere il picco di forma leggermente dopo i programmi ma va bene così. Sono soddisfatta del riscontro.”

L’anno prossimo è quello delle Olimpiadi, sei sempre convita di lasciare il nuoto dopo questa competizione?

“Direi proprio di no! E comunque Tokyo 2020 sicuramente la mia ultima Olimpiade, ma non la mia ultima gara in vasca!”

Come ti stai preparando per Tokyo 2020?

“La preparazione è iniziata già da un po’, non essendo la mia prima Olimpiade, per fortuna conosco già la prassi che mi aspetterà fino al fatidico giorno di gare. In ogni caso, dopo l’esperienza in tv, ora penserò esclusivamente al nuoto. È questa una disciplina nella quale anche il fattore mentale è molto importante e quindi fare anche un buon training psicologico non è una caratteristica da sottovalutare. Dopodiché sarò in vasca tutti i giorni, mi piacerebbe chiudere il capitolo Olimpiadi in bellezza...”**

Sei una delle sportive italiane di spicco da un bel po’ di tempo, ti aspettavi di arrivare dove sei ora?

"No, onestamente no. Non pensavo di diventare una nuotatrice di alto livello. Pensa che quando ero piccola mi sarebbe piaciuto diventare un'archeologa. Poi, però, quando sono entrata in piscina per la prima volta è stato subito amore, così anno dopo anno sono riuscita a migliorare e a farmi conoscere per le mie bracciate!”

In generale, in che periodo della tua vita ti trovi?

“Un periodo molto sereno. Nonostante la fatica degli allenamenti, mi sento in pace con me stessa. Ormai ho raggiunto una nuova consapevolezza, che mi permette di affrontare tante situazioni della vita in modo totalmente differente rispetto al passato. Io ho un bel caratterino, perciò essere arrivata a raggiungere questa sorta di equilibrio, è per me un obiettivo importante.”

Grazie mille Federica, e soprattutto in bocca al lupo per i tuoi prossimi impegni...

“Grazie, spero farete il tifo per me! Teniamo le dita incrociate.”

albatros-federica-pellegrini-2

“Io sono prima di tutto un’atleta quindi per il momento la televisione resterà una parentesi solitaria, e va bene così”

ads-publicità


Booking.com

Booking.com