TANIKA CHARLES

di Maresa Galli

Numero 183 - Dicembre 2017

Un astro nascente che si proietta nel futuro guardando al nobile passato della musica soul: Tanika Charles ha debuttato quest’anno con l’album “Soul Run”. Il suono è quello Motown, lo stile r’n’b e soul ha fatto propria la lezione di Stevie Wonder, Gladys Knight & The Pips, Diana Ross & The Supreme, The Temptations, Bruno Mars, Patti Labelle, Jill Scott, ma anche Bob James e Bjork.


Un astro nascente che si proietta nel futuro guardando al nobile passato della musica soul: Tanika Charles ha debuttato quest’anno con l’album “Soul Run”. Il suono è quello Motown, lo stile r’n’b e soul ha fatto propria la lezione di Stevie Wonder, Gladys Knight & The Pips, Diana Ross & The Supreme, The Temptations, Bruno Mars, Patti Labelle, Jill Scott, ma anche Bob James e Bjork. Nata e cresciuta ad Edmonton, con radici a Trinidad e Tobago, è oggi l’astro nascente della scena soul canadese, già definita da Uncut Magazine come “la cosa più cool uscita dal Canada dopo Drake”. L’album d’esordio le è già valso la nomination ai Juno Awards (Grammys canadesi) per il “Best R&B/Soul Album”. Negli ultimi anni ha lavorato per la tv, nella serie “Bomb Girls” e a teatro con “Freedom Singer”. -taglio- Il suo amore per la musica nasce in famiglia, seguendo le orme del fratello, musicista e produttore che la esorta a partecipare a un provino per i Bedouin Soundclash, popolare gruppo reggae canadese, con il quale Tanika parte per una tournée mondiale in qualità di corista. Canta per diversi artisti tra i quali The Slakadeliqs ed Emmanuel Jal, per poi collaborare con artisti del calibro di Estelle, Lauryn Hill, Hiatus Kaiyote e Macy Gray. Sente l’esigenza di comporre e così nasce il suo disco alla fine di una relazione difficile, dolorosa che la spinge a lasciare Edmonton per vivere a Toronto e dedicarsi alla carriera artistica. Un album come un diario, una terapia, grazie al quale, dice, “ho trovato me stessa dopo aver schiacciato il pulsante reset. Mi piace tutto quello che profuma di vita reale, non canto nulla che io non abbia vissuto”.-taglio2- Prodotto da Slakah The Beatchild, celebre musicista hip hop, artista e produttore canadese, “Soul Run” si avvale di musicisti di spicco della scena di Toronto: le undici tracce sono un felice mix di sonorità retro e nu soul, scritte quasi tutte da Tanika con Ian James Jones. Non a caso l’ultimo brano si intitola “Darkness and the Dawn”, per raccontare l’alba della nuova vita. Si ascoltano brillanti ritmiche hip hop, r’n’b nineties, nu soul degni della migliore black music. Definita già “Big Hitter” del 2017, personaggio di grande influenza e importanza, di sicuro è un’artista che segue con convinzione ed ispirazione ciò che ha dentro per comunicarlo con un sound accattivante e fresco che si riappropria delle radici.





Booking.com

Booking.com