Maggio Rotary, progetti e premi

di Laura Fiore

Numero 178 - Giugno 2017

Conclusisi a maggio i numerosi progetti Rotary, tra cui quelli dei Rotary Club: Castellammare di Stabia, Nocera Inferiore Apudmontem, Scafati Angri Realvalle Centenario


Il Rotary ci ha abituati ad un impegno incisivo sui territori in cui operano gli ormai più di cento club tra Campania e Calabria, tanti i progetti messi in campo dal Governatore De Donato e tante le opere effettuate, noi ne abbiamo seguiti tre e li raccontiamo ai nostri lettori. Il primo a concludersi con una significativa manifestazione a Nocera Inferiore in provincia di Salerno è stato il progetto “Rotary for women and children”-contro la violenza su donne e bambini, un progetto articolato che ha visto la pubblicazione di un’opera letteraria corale “MAI PIU’, con grandi nomi della letteratura e professionisti rotariani, prefatti dal Presidente della Rotary Foundation –distretto 2100, Avv. Guido Parlato, e dal Governatore Distretto 2100, Gaetano De Donato, con presentazione anche al Salone del Libro di Torino; convegni sulla scottante tematica della violenza di genere nei territori degli undici club aderenti al progetto; Incontri con le scuole secondarie di secondo grado; infine un premio letterario e artistico sulla tematica, la cui manifestazione finale si è svolta nella sala teatro del Liceo “Galizia” di Nocera Inferiore che ha coinvolto centinaia di studenti nella varie sezioni: -taglio- SEZ. VIDEO Premio Speciale Migliore Comunicazione Sociale all’Istituto d’Istruzione Superiore Giuseppe Gangale-Ciro’ Marina(kr) e al Liceo Scienze Umane “Galdi” di Cava de’ Tirreni; Premio Speciale Migliore Regia sempre il Liceo Scienza Umane Galdi di Cava de’ Tirreni e il Liceo Scienze Umane “Galizia” di Nocera Inferiore; sez. Danza: Premio Speciale Migliore Coreografia e ricerca musicale al Liceo Galizia di Nocera Inferiore con la performance coreutica “Quello che… le donne non dicono”, portata in scena proprio durante la manifestazione tra gli applausi e la commozione dei presenti; Premio Speciale Migliore Espressione Musicale , Istituto De Filippis-Galdi – Cava de’ Tirreni; Premio Speciale Migliore Espressione Artistica, Istituto Secondario di secondo grado IPSAR “Gangale” di Cirò Marina, l’istituto Comprensivo De Filippis-Galdi – Cava de’ Tirreni, Istituto Scuola secondaria di Primo Grado “Li Pira” – Nocera Inferiore; Premio Speciale Migliore Stile Poetico – Istituto Superiore IPSAR “Gangale” di Cirò Marina (Kr) – Istituto Comprensivo “De Filippis Galdi” di cava de’ Tirreni – Scuola Media “Massimo Li Pira” – Nocera Inferiore, Liceo Classico Parmenide – Vallo della Lucania; Premio Speciale Migliore Saggio Breve, Istituto Superiore “Gangale” di Cirò Marina e L’Istituto Secondario di secondo Grado “Pacinotti” di Scafati e ancora l’Istituto Comprensivo De Filippis – Galdi. Infine il Premio Migliore Racconto ha visto ancora una volta protagonista l’Istituto Superiore Gangale di Cirò Marina e l’Istituto Comprensivo De Filippis Galdi. A condurre l’impegnativa kermesse con ospiti di rilievo Rotariani e della società civile, due giovani conduttori, che hanno mostrato grande professionalità: Cristian Allegri e Maria Teresa Pizzo, alunni del Liceo Scienze Umane “Galizia”. “Ospitare questa Manifestazione ha significato per noi del Liceo “Galizia” offrire una profonda riflessione ai nostri alunni sul tema di genere grazie alle opere degli studenti non solo del nostro istituto, ma anche delle scuola partecipanti che oggi ci hanno onorato con la loro gremita presenza in questo nostro meraviglioso teatro.” – afferma alle telecamere di “Telenuova” che hanno ripreso la manifestazione, la dirigente Vigorito. Ad avvicendarsi sul Palco diverse autorità rotariane del Distretto 2100: Il presidente incoming Salvatore Iovieno, il past president Marcello Fasano, il presidente sottocommissione R.F. Angelo Di Rienzo, il governatore Gaetano de Donato e la coordinatrice della casa famiglia di Angri, Anna Spinelli, dove nel pomeriggio le presidenti di Noc. Inf. Apudmontem. Lucia de Cristofaro, e Scafati Angri Realvalle, Carla Aramo, insieme alle autorità rotariane dr. Iovieno, dr. Fasano e all’Assessore D’Aniello del Comune di Angri, inaugureranno un’area giochi dedicata ai bambini ospiti della casa. “Un progetto molto aricolato, -taglio2- che abbiamo portato a termine in collaborazione con i presidenti dei Rotary club: Falvo (Cirò Marina), Aruta (Castellammare di Stabia), Budetta (Cava de’ Tirreni), Patella (Paestum), Gatto ( Vallo della Lucania), Terraciano ( Napoli Posillipo), Palagiano (Sorrento), Fogliame ( Pompei), Autieri ( Pompei), Aramo, (Scafati). Maggio è stato caratterizzato anche dalla manifestazione di un altro progetto molto significativo, un progetto storico del Distretto 2100, che da anni mantiene alta l’attenzione sulle problematiche ambientali del fiume Sarno, ad essere promotore di tale progetto giunto alla sua nona edizione, il club Rotary di Scafati Angri Realvalle Centenario, presieduto della d.ssa Carla Aramo. Presenti alla manifestazione i presidenti degli undici club partecipanti: Castellammare di Stabia, Cava de’ Tirreni, Noc. Inf. Apudmontem, Pompei, Pompei Villa dei Misteri, Ottaviano, Salerno Nord - due principati, Sorrento, Torre del Greco-Comuni Vesuviani, Nocera Inferiore Sarno, i relatori: D.ssa Chiara Russo, D.ssa Concetta Galoto, Dr. Carmine Esposito, ad introdurre la manifestazione pomeridiana con le scuole, che già in mattinata erano state impegnate in una significativa “Marcia per il Sarno” per le strade della cittadina di Scafati in provincia di Salerno, la presidente Carla Aramo: “La casa del Sarno, realizzata a Scafati, è un osservatorio centrale sulle sue gravi problematiche ambientali, è un faro, affinchè non manchi mai l’attenzione su un fiume tristemente noto e che si possa consegnare alle giovani generazioni un messaggio importante di rispetto e prevenzione ambientale. La manifestazione di questa sera dimostra come i giovani siano attenti all’ambiente e soprattutto creativi.” Hanno salutato la affollata platea anche i past governor Giancarlo Spiezie e Michelangelo Ambrosio. Non è stato facile per la commissione, composta dai Prof.ri Giorgio Budillon, Rocco De Prisco, Rosario Angellotti, scegliere i vincitori commenta il moderatore Avv. Errico Santonicola. A salire sul palco conquistando il primo posto del podio, l’IPSP San Paolo di Sorrento, per aver affrontato il tema con originalità, ottima sintesi e una chiara esposizione attraverso il gioco. Al secondo posto troviamo, invece, l’ITI Pacinotti di Scafati per le diverse problematiche ambientali affrontate in modo organico e coerente ed al terzo il Liceo Scientifico Genoino di cava de Tirreni, per la chiarezza del lavoro realizzato e gli obiettivi raggiunti. Infine una Menzione Speciale è stata assegnata al Liceo Artistico Grandi di Sorrento, per la originale realizzazione di magliette con logo ambientalista con al centro il Sarno. Entrambe le Manifestazioni sono state contrassegnate dall’energia, l’allegria, e la giovialità dei giovani partecipanti.





Booking.com

Booking.com