In “volo” al Salone

di Angelo Luongo

numero 178 - giugno 2017

Il Salone Internazionale del Libro di Torino 2017 ha visto la Albatros Edizioni confermarsi Casa Editrice protagonista del mondo letterario italiano, tra grandi eventi, presentazioni e best seller


Il XXX Salone Internazionale del Libro di Torino ha chiuso i battenti lo scorso 22 Maggio, con l’incredibile successo di ben 140. 746 biglietti venduti. Quest’anno c’è stato un notevole incremento di pubblico, che ha reso possibile anche un aumento delle vendite presso gli stand di tutti gli espositori presenti in fiera, oltre che grande visibilità per le nuove pubblicazioni presentate nell’intensa quattro giorni. Il Presidente Massimo Bray ha affermato: “È stata una 30° edizione all’altezza della sua storia. Ce l’abbiamo fatta, superando molte difficoltà. Abbiamo registrato più presenze di editori, più afflusso di pubblico di lettori, più eventi. Un grande pubblico anche online, che ci ha raggiunto da ogni parte del mondo. Le riprese in streaming dei nostri eventi sono state richieste dai più grandi quotidiani nazionali e ora resteranno come patrimonio del nostro archivio digitale”. Inoltre, questo di Torino, è stato anche il Salone dei giovani, grazie ad un nuovo polo educativo che ha sperimentato l’alternanza scuola-lavoro a partire dal liceo. “A costruire questo successo sono stati tre fattori determinanti – aggiunge il Presidente Bray –, la risposta entusiasta degli editori, il supporto costante delle istituzioni pubbliche, storiche e nuove, la presenza di Intesa Sanpaolo che darà vita a un Salone del futuro che ha già cominciato a muovere i primi passi.” -taglio- Le presenze nelle sale hanno superato le 80 mila persone complessive: giovedì 18 maggio tutto esaurito in Sala Gialla (600 posti) per Maria De Filippi e Luciana Littizzetto; a giocarsi il primato con le due regine della tv sono stati Pietro Grasso e Pif che hanno spopolato in Sala Rossa (350 posti), per presentare l’ultimo libro del presidente del Senato. Sold out anche venerdì per Daniel Pennac, al pari di Vittorio Sgarbi; domenica è stata la volta di Roberto Saviano, Concita De Gregorio e Emily Witt, Marco Minniti, e Ferruccio De Bortoli. Come ogni anno è stata presente al Salone anche la nostra Casa Editrice Albatros Edizioni, che ha presentato presso il suo stand le nuove opere disponibili in catalogo. La nostra serie di presentazioni ha visto un inizio vincente con le opere “Coaching didattico” e “Il segno del sacro”, l’uno scritto a quattro mani da Clementina Gily Reda e Emilia Mallardo, rispettivamente dirigente scolastico e prof.ssa universitaria, l’altro a cura di u gruppo di autori, tra i quali proprio la Gily. Il primo incentrato sulla figura del “Coach”, esperto di ascolto e comunicazione e che pone il paziente/alunno nelle condizioni di essere soggetto attivo e creativo. Il secondo sul “sacro”, appunto, nelle sue molteplici, differenti sfaccettature. L’evento, organizzato presso il nostro stand, ha visto oltre agli interventi delle due autrici la presenza del nostro Direttore Editoriale Adriano Fiore e della Presidente Lucia de Cristofaro. Passando alle altre novità firmate Albatros, sabato è stata la volta dell’esordiente Anna Stromillo, che insieme alla Presidente de Cristofaro ha presentato il suo romanzo “Quando il mare si stanca di essere cattivo”, breve, di grande attualità e incentrato sul rapporto tra una madre che si avvia alla mezza età e una figlia adolescente, nell’era dei social network e della comunicazione virtuale. Altro grande successo domenica per Mauro Gatti, psicologo e psicoterapeuta col suo libro “Sotto i cieli di Santiago”, nel quale racconta le straordinarie, toccanti esperienze vissute percorrendo per ben cinque volte le strade che portano da Roncisvalle a Santiago di Campostela. L’incontro ha visto peraltro le testimonianze di alcuni dei compagni di viaggio -taglio2- dell’autore, tutti indistintamente segnati dall’esperienza del cammino. Ultima presentazione in ordine di tempo allo stand Albatros è stata quella del libro “Mai Più. Rotary for women and children”, contro la violenza su donne e bambini. Un’opera corale, a cura dei Club Rotary del Distretto 2100, in cui uomini e donne della società civile hanno affrontato il drammatico tema della violenza su donne e bambini, attraverso storie e riflessioni storiche, letterarie e scientifiche. Un libro per riflettere, dunque, ma anche per operare in concreto, presentato dal Presidente Albatros e Rotary Nocera Apudmontem Lucia de Cristofaro. Il pubblico della fiera ha davvero apprezzato tutti i nuovi titoli della casa editrice confermando, però, allo stesso tempo il successo di alcuni dei lavori degli anni precedenti. Citandone alcuni: “Il Mistero di Via dei Mercanti” degli autori Franco Napoli e Marco Ferraiolo; “Il Capolavoro” di Lucia de Cristofaro; “Il pescatore della neve” dell’autrice Carla Lastoria; “Le tre spade” di Marco Bruciaferri e “Sotto l’ombrellone” di Antonio Conticello. Nonostante la Albatros Edizioni sia ormai un punto di riferimento della Fiera, quella del Salone del Libro di Torino resta comunque un’esperienza emozionante e che dà l’opportunità di far conoscere i nostri autori a livello nazionale ed internazionale. Il nostro Presidente Lucia de Cristofaro, a conclusione del Salone, ha commentato: “Anche quest’anno possiamo ritenerci soddisfatti del lavoro svolto dalla nostra Casa Editrice. Tra gli autori ci sono state delle conferme e delle new entry, e tutti hanno avuto la possibilità di interfacciarsi con un pubblico vasto, che mostra sempre tanto affetto per la nostra attività editoriale. Ci auguriamo di crescere sempre di più e attrarre quanti più lettori è possibile”.





Booking.com

Booking.com