Il jazz dei maestri

di Gennaro Santarpia

Numero 177 - Maggio 2017

Il jazz è una scoperta continua di suoni e melodie, ad ogni ascolto il pubblico si innamora ancora una volta di questa musica eterna


Lo Spazio ZTL, Zurzolo Teatro Live, è un vivace centro culturale che propone pièce, musica e mostre nelle sale di un’ex cappella medievale restaurata. Il locale del celebre sassofonista Marco Zurzolo, ospita i migliori jazzisti del panorama nazionale e internazionale. Venerdì 14 aprile, lo Spazio si è acceso con il jazz del Maresa Galli Quartet. Dopo la pubblicazione dell’album ”All of Me”, la vocalist suona dal vivo nelle più prestigiose rassegne, come il Teatro Cerca Casa ideato da Manlio Santanelli e nei migliori club e teatri del circuito italiano. La accompagnano autentici maestri del jazz: Bruno Persico al pianoforte, anche arrangiatore e direttore artistico del cd, Luca Signorini al violoncello, Peppe La Pusata alla batteria. -taglio- Afferma la vocalist:“Con l’album e con i concerti rendo omaggio ai maestri che mi hanno accompagnata nel mio viaggio musicale: Gershwin, Ellington, Jobim, Charmichael, padri di melodie intramontabili”. In scaletta interpretano celeberrimi standard di jazz, da “Tenderly” (W.Gross/J.Lawrence) a “All of me (G.Marks/S.Simons)”, brano che dà il titolo all’album omonimo, da “How Insensitive” (N.Gimbel/V.de Moraes/A.C.Jobim) a “The Man I love” (G.Gershwin/I.Gershwin), da “A Night in Tunisia” (D.Gillespie/F.Paparelli) a “My Funny Valentine” (R.Rodgers/L.Hart) passando per “Snow” (B.Persico/M.T.Galli) e altre composizioni originali. Il repertorio è interpretato con tocco classico dai musicisti -taglio2- che spaziano dagli standard a songs inedite passando per Charlie Parker e suite di Bach. Strepitosi, mai involuti, gli assolo del pianoforte che concede intense improvvisazioni, di Signorini, primo violoncello del Teatro di San Carlo che sa spaziare con eleganza dal tocco classico a quello jazzistico, di Peppe La Pusata, decano della batteria jazz. La voce calda, duttile, i cromatismi della vocalist e il massimo interplay dell’ensemble rendono l’atmosfera old style, restituendo la freschezza di un repertorio immortale, che richiede eleganza, padronanza tecnica, soprattutto anima. Un ricco parterre di artisti ha accompagnato la serata, una vera e propria festa del jazz.





Booking.com

Booking.com