Élite mondiale

di Laura Fiore

Il mondo della Pallamano sta per assistere ad una delle competizioni più attese: il Campionato Mondiale Maschile in Francia. Con i padroni di casa campioni in carica, alla caccia della riconferma


Il Campionato mondiale di pallamano maschile è alle porte, dall’ 11 al 29 gennaio in Francia, la competizione internazionale con scadenza biennale, assegnerà il prestigioso titolo di campione del mondo. L’Italia, sfortunatamente, non è riuscita a qualificarsi. La scorsa estate, infatti, a Vienna si sono svolti i sorteggi, durante i quali l’urna della European Handball Federation ha riservato brutte sorprese agli azzurri che, inseriti in quarta fascia, hanno pescato nuovamente la Romania, la Finlandia e l’Austria, compagine che ha disputato l’ultima edizione dei Mondiali in Qatar nel gennaio 2015. È stato quindi difficilissimo riuscire a qualificarsi per i ragazzi dei tecnici Fabrizio Ghedin e Fredi Radojkovic anche perché solo la vincente del girone avrebbe avuto accesso alla seconda fase delle qualificazioni. In ogni caso, la Francia è pronta ad ospitare questo grandissimo evento ed è tutto allestito per la venticinquesima Coppa del mondo di pallamano. Dopo aver superato una selezione accurata da parte della Federazione Internazionale, esattamente nove città francesi ospiteranno tutte le gare in programma: Aix-en-Provence, Albertville, Brest, Lille, Metz, Montpellier, Nantes, Parigi and Rouen. Ad accomunare queste località è la grande tradizione di pallamano creata nel corso degli anni. Aiuteranno, inoltre, per la buona riuscita di questo evento ben mille volontari provenienti da tutta la Francia, si occuperanno dei giocatori e dell’accoglienza di ogni nazione che porterà al suo seguito numerosi tifosi. Proprio in merito ai “numeri” del mondiale è già stato segnalato il sold out in tutte le città, proprio a dimostrazione del fatto che la manifestazione è attesa con tanto entusiasmo sia dai cittadini francesi, che dagli appassionati di tutto il mondo che si riverseranno in Francia. -taglio- Quando è stato comunicato che sarebbe stata la Francia ad avere l’onore di ospitare i Mondiali, il Presidente della Federazione francese di Pallamano – FFH – ha dichiarato che “ È per lui, e per tutto il panorama della pallamano francese una gioia ed allo stesso tempo una grande responsabilità organizzare questi Mondiali, specialmente dopo il grande lavoro svolto nella scorsa edizione dai colleghi del Quatar. È inoltre una grande opportunità per promuovere questo sport in Francia ed in tutto il mondo.” Delplanque è davvero contento anche per la subitanea risposta da parte del pubblico, secondo i pronostici quest’anno verrà battuto il record mondiale di spettatori a dei Mondiali in Francia. Prenderanno parte alla competizione 24 squadre, le più forti - è il caso di dire – del mondo; tutte le arene sono state rinnovate per l’occasione e possono ospitare dai quattromila, quelle più piccole, fino ai venticinquemila spettatori. La parte finale della competizione, quella che decreterà i vincitori avrà luogo alla AccorHotels Arena di Parigi, nucleo centrale di questi giochi. In stretta collaborazione con il governo Francese, con la Handball league e con tutte le squadre, la Federazione francese e l’organizzazione è pronta a creare un’atmosfera fenomenale ed entusiasmante, incrementata specialmente dalla vittoria della nazionale francese agli ultimi mondiali di Doha - Quatar. Le mascotte ufficiali dell’evento sono Rok, l’orso, e Koolette, la donnola: sono state create con caratteristiche ben precise e successivamente scelte ed approvate da tutti gli appassionati tramite un sondaggio sul web. Entrambe impersonificano i valori della pallamano, combinando resistenza e forza in Rok ed agilità e dinamismo in Koolette. I loro nomi, inoltre, si riferiscono alla “roucoulette” – il colpo in rotazione - un azione sempre molto apprezzata dagli spettatori della pallamano. Unendo le rispettive qualità e aggiungendo una grande dose di allegria, Rok e Kolette hanno una missione da compiere:far interessare quante più persone è possibile a questi mondiali, girando per le strade delle cittadine francesi e preparando le persone alla “Phenomenal -taglio2- Handball”. Di fenomenale, però, c’è anche l’ambasciatore di questa edizione dei mondiali maschili di pallamano: l’attrice Claudia Tagbo, che sventolerà la bandiera dell’evento alla cerimonia di apertura. La Tagbo si dice entusiasta dell’incarico che le è stato assegnato: “ È un piacere per me poter essere ambasciatrice di una manifestazione di portata simile; amo lo sport a trecentosessanta gradi, lo pratico, lo guardo e soprattutto faccio il tifo per la mia nazionale. In particolare trovo che la pallamano insegni la disciplina tipica delle grandi passioni. È uno sport spettacolare ed i giocatori non sono niente male! – scherza – Ho avuto modo di conoscere gli atleti della nazionale francese e poter fare loro tante domande su questo sport così avvincente. Voglio lanciare un appello a tutti i francesi: venite e supportate eventi sportivi come questo e tifate per la nostra nazionale. Dobbiamo, inoltre, mostrare quanto siamo generosi ed ospitali ed aprire le porte a tutte le altre nazioni partecipanti!“. A comporre la canzone ufficiale dell’evento è stato FEDER, uno dei più famosi dj del momento, che conta 33 milioni di visualizzazioni su You Tube ed è conosciuto in tutto il mondo. Il titolo del brano è “Lordly” e sarà inoltre presente nel suo prossimo album, in uscita prossimamente. Sarà questa la canzone che ci accompagnerà per tutta la durata della manifestazione, la ascolteremo fino ad impararla a memoria! È la prima volta che FEDER compone una colonna sonora per un evento simile e quando gli è stata chiesta la sua partecipazione non ci ha pensato su due volte, si è subito messo all’opera per creare un motivo che diventasse un vero e proprio tormentone. Altri quattro ambasciatori d’eccezione saranno Valérie Nicolas, Jéromé Fernandez, Philippe Gardent e Bruno Martini; tutti hanno vinto almeno un titolo di Campione del mondo nella loro carriera, e per la prima volta ai campionati mondiali maschili ci sono delle donne a rappresentare questo sport. Non ci resta che tifare per la nostra squadra preferita e vedere chi saranno gli atleti più forti del 2017!





Booking.com

Booking.com