Costa Azzurra i giardini dei sensi

di Michela Secci Ph. Camille Moirenc

Numero 177 - Maggio 2017

Da quest’anno, fra gli eventi internazionali imperdibili della Costa Azzurra, si aggiunge il Festival des Jardins (Festival dei Giardini), organizzato dal dipartimento delle Alpi Marittime


"L’éveil des sens" (Il risveglio dei sensi) è il tema della prima edizione. Un concorso che ha coinvolto paesaggisti, aziende del paesaggio, artisti, designer e architetti. Dieci giardini effimeri di 200 m², creati con arte e passione. Delle tavolozze vegetali, due per città, nel giardino Albert 1er a Nizza, nel giardino della villa Rothschild a Cannes, nel giardino Biovès a Mentone, nel giardino di villa Fragonard a Grasse e infine ad Antibes Juan les Pins nella Pinède Gould. Un evento inedito per celebrare la natura con i suoi colori e i suoi profumi ma anche un invito per scoprire e riscoprire attraverso questo percorso la natura, la cultura e l’art de vivre della Costa Azzurra, che ha fatto e fa sognare i viaggiatori nazionali e internazionali e che ha ispirato e continua a ispirare gli artisti di tutto il mondo. -taglio- Tre di questi dieci giardini originali sono stati premiati da altrettante diverse giurie, durante una cerimonia, che si è tenuta il 2 aprile scorso, nei giardini della Villa Ephrussi de Rothschild a Saint-Jean-Cap-Ferrat, in presenza del Deputato Eric Ciotti e Presidente del Dipartimento delle Alpi Marittime e numerose personalità locali e regionali. La presenza di Jean Mus, l’architetto paesaggista di fama internazionale non è passata inosservata. È lui il Presidente del comitato di selezione. La Presidentessa e madrina del Festival è l’attrice Julie Depardieu, amante dei fiori, che in sintonia con l’occasione ha indossato abiti florali. Il premio della giuria ufficiale, lo ha ricevuto i "Jardins Secrets" installato nel giardino Biovès a Mentone una creazione del collettivo “Olivettes”; quello della stampa: “Le Banquet” a Cannes e per la giuria dei professionisti del paesaggio: "Mounta Cala" a Nizza. Un altro premio quello attribuito direttamente dal pubblico, che potrà esprimere le proprie preferenze, tramite la pagina Facebook. Per tutta la durata del Festival sono stati previsti laboratori d'arte floreale e nuove tecniche di giardinaggio, animazioni culinarie, conferenze e mostre. La diversità dei paesaggi e la dolcezza del clima mediterraneo fanno le Alpi Marittime e la Costa Azzurra una terra dell'Arte dei Giardini. Un dipartimento legato all’Italia non solo per i suoi confini ma anche dalla storia. I Liguri sono le prime popolazioni attestate nella regione, lo -taglio2- testimoniano le loro tracce indelebili. Numerosi gli italiani che attraversano le Alpi per trascorrere un fine settimana o vacanze in questo territorio, espressione eccellente dello stile di vita alla francese con un “melange” a fior di pelle, dell’influenza e del fascino italiano. Tante le osservazioni dei conduttori e degli ospiti emerse nel corso dell’iniziativa: “È un grande privilegio di trovarsi al fianco di una tale costellazione di talenti in occasione della premiazione. Complimenti ai vincitori e a tutti i candidati della prima edizione del Festival dei Giardini che sono riusciti a sublimare, con le loro creazioni originali, l'inestimabile patrimonio del nostro territorio. Voglio ringraziare Julie Depardieu, madrina d'eccezione la cui esperienza e fantasia hanno distillato un tocco di prestigio alla manifestazione” afferma Eric Ciotti. “Sono molto contenta di partecipare alla prima edizione di questo Festival e molto orgogliosa di essere la madrina. Questo nuovo festival fa venire voglia di vedere gli altri dipartimenti della Francia proporre questo evento” queste, invece, le parole di Julie Depardieu. “Durante un mese, grazie al festival, potremo celebrare la gioia, l'emozione e l’art de vivre della Costa Azzurra. È stato un vero piacere aver condiviso con i partecipanti, il tempo di un week-end, questi momenti gradevoli” chiude così Jean Mus.





Booking.com

Booking.com