Cosacchi e sport

di Paolo Carotenuto

Uno dei segreti per la rinascita di una nazione può essere un grande evento sportivo come le Universiadi invernali. Quest’anno l’evento arriva in Kazakistan, che ha fame di rivalsa


Questo 2017, sportivamente parlando, inizia col botto! Infatti tra i numerosi appuntamenti che ci attendono in questo mese di gennaio, c’è anche qualcosa per cui vale la pena sedersi a guardare: la ventottesima edizione delle Universiadi invernali, che inizierà il giorno 29 gennaio. Luogo dell’evento: il Kazakistan, che ha “lottato” con l’Italia in un testa a testa terminato a suo favore per accaparrarsi questa grande competizione. Si tratta di un’occasione unica per questo paese, che vuole rafforzare la propria immagine a livello mondiale e far conoscere la bellezza della propria nazione attraverso lo sport. -taglio- Centro nevralgico di queste universiadi sarà la città di Almaty, la quale ospita per la prima volta un evento così importante ed atteso, che entra quindi di diritto nella storia del Kazakistan Indipendente. La vera novità sta nel fatto che in Kazakistan gli sport invernali non sono poi così diffusi e seguiti, di conseguenza neanche le strutture sportive erano così curate e preparate da poter accogliere le universiadi prima della candidatura ufficiale. Quindi è davvero grande il lavoro che in questi ultimi anni è stato svolto dai cittadini Kazaki e dalla Federazione per permettere alla nazione di riscattarsi e, perché no, di dar vita ad una tradizione di sport invernali. Infatti proprio durante la visita/sopralluogo fatta nel 2015 da una delegazione della Federazione Internazionale Sport Universitari e dal Presidente Oleg Matytsikin, ad Almaty è stato dato un -taglio2- giudizio più che positivo riguardo alla preparazione della città per l’evento. In questa competizione potremo assistere a gare di dodici discipline invernali diverse, praticate da duemila sportivi provenienti da cinquantacinque paesi di tutto il mondo! Numeri davvero “importanti” per una nazione alle prime armi nell'organizzazione delle universiadi. Sci nordico, curling, hokey e pattinaggio artistico, sono solo alcune delle attività alle quali assisteremo, eh si, le dirette delle gare andranno in onda in più di settanta paesi inclusa, ovviamente, l’Italia. Le Universiadi sono sinonimo di giovinezza e quindi certamente non mancherà lo spettacolo, atleti iscritti alle università di tutto il mondo si sfideranno dando vita così al binomio perfetto: mens sana in corpore sano. In bocca al lupo studenti!





Booking.com

Booking.com