Come in una favola...

di Laura Fiore

Numero 180 - Settembre 2017

Alla scoperta del disco d’esordio di una giovane cantante siciliana, che ha certamente tutte le carte in regola per ritagliarsi un posto nel panorama musicale italiano


L’inizio della carriera musicale di Carmen Alessandrello sembra una delle fiabe che ci raccontano da bambini. Infatti, la sua collaborazione con la Fonoprint nasce anche grazie al fratello, il quale dopo aver preso dei video amatoriali di Carmen – girati dal padre – li invia alla casa di produzione che successivamente contatta Carmen chiedendole di andare a Bologna per “provare”. Da lì, le cose hanno seguito il loro flusso naturale, infatti, il talento di questa giovane artista è stato riconosciuto e ha dato vita ad un progetto discografico dal nome “Al centro di una nuvola”. Come lei stessa ha raccontato, c’è stato un momento in cui ha avuto bisogno di metabolizzare quello che le stava accadendo, non aveva ben chiaro dove la stesse portando questa situazione. È bastato poco, però, per rimboccarsi le maniche e mettere tutto il suo impegno in questo disco d’esordio, che parla di lei e di questa nuova avventura. -taglio- “Al Centro Esatto Di Una Nuvola” è il nome del tuo disco d’esordio, che hai dichiarato è parte di una scelta di vita, spiegaci meglio...

“Quest’album è frutto del lavoro svolto con Fonoprint dal momento esatto in cui siamo entrati in contatto, il lavoro di un anno, l’anno in cui ho intrapreso questo percorso. Dalla mia carriera universitaria sono venuta a vivere a Bologna per fare quello che non avrei mai pensato: cantare. Da questa scelta di vita nasce anche il nome dell’album; sai quando ti ritrovi con la testa tra le nuvole chiedendoti se si tratta di un sogno oppure è tutto vero!? È proprio quello che è capitato a me.”

Qual è stato, l’iter di lavoro svolto per ogni traccia?

“Non essendo un’autrice, ci sono stati degli autori che hanno scritto per me delle canzoni. Ho avuto la fortuna di lavorare davvero con dei grandi professionisti, alcuni brani già scritti li hanno reputati adatti a me, altri invece sono stati frutto di un lavoro comune svolto nel tempo. Quando si crea un album ci si conosce, si va in studio, si parla; è vero che un’interprete deve appunto interpretare, ma quello che canta deve comunque coincidere con la propria personalità ed emotività. È stato, inoltre, un bel lavoro anche di produzione, la metamorfosi che accade e che la musica regala è qualcosa di stupendo.”

Sei un’artista poliedrica, cui non piacciono le etichette, ma durante il percorso musicale fatto fino a questo momento c’è un artista che ti ha ispirato maggiormente?

“Certo, fin da quando sono piccola il mio idolo è senza ombra di dubbio Whitney Houston. In generale, però, si parte sempre dall’ascolto con i genitori o con i fratelli: -taglio2- Modugno, Celentano, Vannoni, e tutti i grandi della musica italiana. Sai, mi piacerebbe molto conoscere Mina!”

Sei stata tra i vincitori di “Area Sanremo”, raccontaci questa esperienza...

“È stato tutto nuovo per me, questa esperienza mi ha insegnato tante cose che prima non sapevo. Mi ha regalato incontri con altri professionisti come Vessicchio e Francesca Michelin che hanno raccontato la loro esperienza trasmettendo la passione per quello che fanno e soprattutto l’umiltà, caratteristica indispensabile. Se si è cantanti in Italia, Sanremo è una tappa ambita, vedremo cosa accadrà...”

Quando hai capito che la musica sarebbe diventata il tuo progetto di vita?

“Devo essere sincera, nella mia vita non ho mai detto ‘voglio fare la cantante’, l’ho sempre vista come una cosa molto effimera, lontana, non è che adesso arrivo io da un paesino della Sicilia e divento una star. Ho sempre curato il canto come una cosa mia: al karaoke, sotto la doccia, etc... Ad un certo punto, però, mi sono resa conto che la mia famiglia credeva tanto in alcune situazioni che si stavano creando, da queste sono nati dei buoni contatti ed eccomi qui!”

Hai in programma delle esibizioni live?

“Ho fatto vari live in giro per l’Italia, tra Genova, Bologna, Modena. ll calendario completo sarà possibile trovarlo sui miei canali social ufficiali, così come tutte le news che riguardano me e la mia musica.”





Booking.com

Booking.com