A suon di classici

di Maresa Galli

In attesa della nuova stagione del teatro San Carlo di Napoli, Juraj Valčuha ci racconta come sarà la “sua” orchestra


Star internazionale, Direttore dell’orchestra Sinfonica Nazionale della Rai dal 2009 al 2016, dall’ottobre scorso è Direttore Principale dell’Orchestra e del Coro del Teatro San Carlo e Direttore onorario Zubin Metha: Juraj Valčuha. Nel 2017 lo vedremo come Primo Direttore ospite della Konzerthaus Orchestre di Berlino. Dieci anni fa inizia la carriera in Italia con “La bohème” di Puccini al Teatro Comunale di Bologna. Da allora debutta con le maggiori orchestre internazionali, dai Munchner Philarmoniker, i Gewandhaus di Lipsia, le orchestre americane di Pittsburg, Los Angeles, San Francisco, New York ed intraprende tournée da Vienna ad Abu Dabi, da Berlino a Bucarest. Quest’anno debutta con la Chicago Symphony e con la Cleveland Orchestra e dirigerà “Elektra” e “Carmen” al San Carlo. Di poche parole, concreto, concentrato solo sulla musica, Valčuha, in occasione del suo insediamento, ha presentato un repertorio difficile ed ambizioso: “Passacaglia op. 1 per orchestra” di Anton Webern e la “Sinfonia n. 5 in do diesis minore” di Gustav Mahler. -taglio- L’evento rientra nel progetto “Lab San Carlo – Giovani che incontrano la Musica”, promosso dal Lirico e dalle Generali Italia. “Da sempre – afferma Lucia Sciacca, direttore comunicazione e sostenibilità di Generali Country Italia – abbiamo dedicato un’attenzione particolare alla cultura e all’arte; perciò abbiamo creato il progetto ‘Valore e Cultura’ che ha l’obiettivo di sostenere le migliori iniziative culturali a livello locale e di favorirne la diffusione e la partecipazione del pubblico attraverso eventi, agevolazioni e biglietti gratuiti.” Grazie al sostegno di Generali Italia, spiega Rosanna Purchia, sovrintendente del Lirico, i giovani under30 partecipanti ai laboratori di formazione del Teatro di San Carlo hanno preso parte al concerto di presentazione ufficiale al pubblico di Juraj Valčuha con un semplice diritto di prenotazione di pochi euro. Da sempre attenta ad agevolare la fruizione del pubblico gio--taglio2-vane è Emmanuela Spedaliere, che cura le relazioni istituzionali del Lirico. Valčhua, che ha diretto un’opera della Seconda Scuola di Vienna per grande orchestra e il capolavoro di Malher, afferma: “Volevo una sinfonia importante nella quale tutti sono solisti.
Massimo è l’impegno dell’Orchestra. Spero di offrire grande qualità alla città e, se il lavoro andrà bene, che Napoli venga a seguire il percorso che abbiamo appena iniziato. Dobbiamo preparare tutti insieme la Stagione 2017/2018. Il mio scopo è l’ottimizzazione delle masse artistiche; cerco i colori sinfonici, il carattere, questo è il mio approccio. Ogni sera in scena è diversa, ed anche l’orchestra deve essere molto reattiva. Ho in programma di fare grandi classici e impegnare tutta l’orchestra, l’entusiasmo è enorme!”





Booking.com

Booking.com