NOVITÀ

L’innocenza perduta di un uomo criminale

Come può un bambino, che nasce innocente, puro, diventare un terribile criminale? Quali sono i fattori negativi che inquinano la purezza dell’innocenza? Questo testo si propone di ripercorrere le fasi della costruzione dell’uomo criminale, offrendo al lettore una serie di consigli e spunti di riflessione, su argomenti odierni e problematici - spesso sottovalutati. Nella prospettiva di preservare l’innocenza del minore, e di responsabilizzare ogni adulto che vive e interagisce con un giovanissimo. Inoltre, l’autore non si limita ad esporre gli argomenti meramente in chiave teorica, bensì corona il tutto con una biografia di un bambino innocente diventato un uomo criminale. “Il futuro soggiace al passato. Le lacrime versate non fanno rumore, ma lasceranno un segno indelebile nella sua vita. Tu, testimone di questa vita innocente, agisci. E ricorda, che oggi è troppo tardi per rimediare a ieri”

CONTINUA A LEGGERE

PIEDI NELLA SABBIA

Andrea Meli racconta con ironia la sua vita da simpatico “gaudente”. Una vita che lo ha portato in giro per il mondo e che gli ha fatto esplorare mille lavori diversi, affrontati sempre con grande entusiasmo e passione, fino a quando, un giorno, la dea bendata lo ha toccato… nel portafoglio, facendogli vincere una somma stratosferica. “Piedi nella sabbia” è la storia narrata in prima persona di un uomo che ha avuto una fortuna sfacciata, ma è soprattutto la storia di Andrea, che non smette mai di sognare e di cercare di realizzare i propri sogni con tenacia e fiducia.

LEGAMI INVISIBILI

Ognuno si accorge di vivere di legami che non sono visibili agli occhi, spiegabili attraverso parole, ma che ci consentono di vivere e camminare e sognare. Sono quei legami che nascono non cercati, da affinità di cuore, spesso nutriti dalla diversità più che dalle somiglianze. Legami eterni, che non hanno altro scopo se non arricchire la vita, renderla eterna, generare ulteriori legami. L’amicizia fra Jacopo e Tulin, nasce nella più estrema delle diversità, poiché frustrata dal pregiudizio, da false credenze, da inutili fantasie, da una cecità mentale e culturale. Leggere “Legami invisibili” è come affrontare un viaggio in cui ci si può dare la libertà di abbandonare il pregiudizio razionale, guardando con occhi nuovi e meravigliati al nostro essere parte di un’infinita rete di “legami invisibili” ma di cui in nessun modo potremmo fare a meno.

La ricerca delle origini della vita

Da qualche parte deve aver avuto un inizio. Perché esistiamo e da dove veniamo? Interrogativi e dubbi che interpellano da sempre le nostre coscienze. Da un lato è la scienza che cerca di rispondere con prove ed argomentazioni scientifiche, dall'altro esiste una verità assoluta che la fede pone alla base di tutto. Spetta al singolo individuo il compito di trovare il senso dell’esistenza stesso. Alice, dopo essere uscita dal sonno che l’aveva vista per troppo tempo legata al ricordo della madre, insieme a due amici intraprende un viaggio che la porterà in Africa a cercare il padre Oscar. Attraverso esperienze di vita vera la ragazza scopre la bellezza di una umanità che la costringe a guardare dentro il proprio cuore scoprendo un mondo che l’affascina e cattura la sua attenzione. Questo la condurrà verso altre soluzioni e risposte...

Il principe azzurro esiste e fa il camionista

Avete mai incontrato il principe azzurro? Beh l’autrice sì, nella persona di un camionista e nei molteplici personaggi maschili che si dipanano lungo la trama di questo racconto, a tratti esilarante. Tanti gli uomini descritti con dovizia di particolari e senza pietà, dando spazio anche agli aspetti più intimi ed erotici delle vicende narrate. Un racconto che si legge tutto d’un fiato. O magari lentamente, ma solo per la voglia di non terminarlo troppo presto.

Andrea Meli

Nato a Trieste il 29 settembre 1970, si laurea in Scienze Motorie presso l’Università degli Studi di Urbino, città a lui molto cara e nella quale vivrà numerose esperienze, lavorative e non. Durante la sua vita ha sperimentato varie professioni: è stato Insegnante di Educazione Fisica, Product Manager, Barman, Maitre, Musicista. Meli ha trovato la sua stabilità in Portogallo, dove attualmente vive ed ha creato una splendida famiglia. Piedi nella sabbia” è la sua opera d’esordio, nella quale racconta le sue vicissitudini, del passato e del futuro della sua vita.

Angelo Coscia

Angelo Coscia si presenta come uno “scrittore di favole e fiabe per bambini”, ma chi lo conosce sa che dietro ai suoi libri c’è tanto di più. La favola e la fiaba per lui rappresentano un reale strumento educativo e di espressione di un mondo emotivo ricco e variegato, che utilizza quotidianamente nel suo lavoro. È anche Animatore Sociale e Counselor Biosistemico per enti privati nell’ambito della prevenzione e recupero dal disagio e la promozione dell’agio. Homo Ludens è il titolo che ama usare perché meglio definisce il suo essere un uomo che gioca. Dalla sua pagina FB (Angelo Coscia scrittore) ha un rapporto costante con il suo pubblico. www.angelocoscia.it

Maria Pina Barbera

Scrittrice emergente attratta da ogni forma d’arte letteraria, sia essa creata sotto forma di componimenti in versi, oppure opere dalla valenza morale ed etica. Scrivere le ha dato modo di allargare lo sguardo verso nuovi orizzonti ed involontariamente ha aperto porte a nuove possibilità. Vincitrice del Premio Internazionale Albatros proprio con quest’opera; auspica di continuare il proprio percorso ponendo la propria attenzione verso la sensibilizzazione di aspetti filantropici e solidali.

Manuela Potiti

Nata nel 1971 a Livorno, ha sempre vissuto a Lucca. Lì si è diplomata al Liceo Classico “Niccolò Machiavelli”, per poi laurearsi in Giurisprudenza all’Università di Pisa. Due sue poesie sono state inserite nelle raccolte “La giusta collera” e “Il ricatto del pane” (CFR Edizioni). Nel 2015 la sua raccolta “Luceombra” è stata inserita nell’antologia “Bise” (Aletti), mentre la lirica “Nel mio guscio vuoto” ha fatto parte della raccolta “CET autori Mogol” del 2016. È stata insignita con Premio d’onore e menzione d’encomio al Premio Internazionale Michelangelo Buonarroti Seravezza - II edizione. L’opera Il principe azzurro esiste e fa il camionista segna il suo esordio narrativo.

Best Sellers
NARRATIVA

SAGGISTICA

La media education

La Media Education, dagli studiosi e ricercatori, viene intesa come quel particolare ambito delle scienze dell’educazione e del lavoro educativo che consiste nel produrre riflessioni e strategie operative in ordine ai media intesi come risorsa integrale per l’intervento formativo. Due le aree di sapere ed intervento: prassi educativa, campo metodologico e intervento didattico; riflessione teorica sulle prassi, individuazione di obiettivi…

Coaching didattico

Nuove professionalità oggi affrontano il disagio con metodi non medici o psicologici ma terapeutici. Una di queste è il Coaching, l’accompagnamento in situazione, che migliora la comunicazione asimmetrica a scuola e nella cura della salute...

Il segno sacro

L’idea del “Seminario del giovedì santo” è venuta dalla volontà di ricordare il ventennale della morte di Sergio Quinzio. Massimo Iiritano aveva scritto su di lui a dieci anni dalla morte, Teologia dell’ora nona, che recensii con piacere. Quinzio scriveva su “Il Mattino” riflessioni settimanali di religione, lette da molti perché erano sempre special...

L'allievo nella scuola

L’età dell’infanzia è di sicuro la più importante per attivare la giusta prevenzione e promozione dello sviluppo armonico del bambino. Addentrarsi, quindi, nelle varie fasi dello sviluppo, le varie potenzialità e le naturali predisposizioni di ciascuno, diventa un viaggio all’interno di un mondo bambino, alla base di una corretta crescita sociale, dove interagiscono sviluppo dei rapporti interpersonali e sviluppo cognitivo, con l’acquisizione della giusta autostima e dimensione del sé...


POESIA

BIOGRAFIE

GIALLI

RAGAZZI

In viaggio con Archeo

L’opera si compone di due parti, entrambe finalizzate ad avvicinare i giovani, in maniera semplice, divertente e stimolante, ad un misterioso universo, dal particolare fascino, come quello dell’archeologia...

L'uomo del Circeo

"L'uomo del Circeo" è la storia di Ned e di un gruppo di neandertaliani vissuti nel territorio del Circeo circa 50mila anni fa. Il suo cranio verrà ritrovato 50 mila anni dopo durante i lavori di scasso per l'estrazione di pietra calcarea alla base della collina del Morrone all'interno della proprietà dell'albergo Guattari...

Comix world. Un mondo a fumetti

Un comics book in cui Matteo Pezzella, in arte Matt, sebbene giovanissimo riesce a creare personaggi degni della grande animazione e della tradizione fumettistica italiana. Tra storie, strip, vignette e piccole gag, l'autore riesce creare tutto un mondo fatto di tanti piccoli e simpatici protagonisti...

Colpire al cuore

Flavia ha un solo pensiero nella testa: liberarsi di sua sorella maggiore Claudia da cui dipende tutto il male del mondo. La storia inizia il giorno del suo dodicesimo compleanno e da un consiglio forse troppo maliziosamente dato e forse troppo frettolosamente accettato. Intanto, tra le mura di un teatro, l’intera classe di Claudia è alle prese con una commedia con cui partecipare ad un concorso scolastico che darà molto filo da torcere a tutti i partecipanti. L’intrecciarsi di eventi che si susseguono in una girandola senza fine ed un destino a volte beffardo capovolgerà tutto ed anche le più solide certezze saranno messe in discussione...